Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

MANAGEMENT 2 (Direzione Aziendale)

Oggetto:

MANAGEMENT 2

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
MED3208
Docenti
Prof. Maria Michela GIANINO (Docente Responsabile del Corso Integrato)
Dott. Francesco CASILE (Docente Titolare dell'insegnamento)
Dott. Paola SERAFINI (Docente Titolare dell'insegnamento)
Dott. Antonio JANNELLI (Docente Titolare dell'insegnamento)
Antonella ESPOSITO (Docente Titolare dell'insegnamento)
Prof. Christian Rainero (Docente Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
[f070-c503] SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE
Anno
2° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
8 CFU
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Scritto
Prerequisiti
Superamento dell’esame di Management 1
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

  • partecipare alla realizzazione del processo di programmazione e controllo
  • gestire e valutare le risorse umane
  • descrivere la propria posizione organizzativa secondo le norme contrattuali e le responsabilità civili e penali
  • partecipare alla rilevazione e gestione dei rischi clinici

The learner will be able to:

 

• Take part in planning and control system

• manage and evaluate human resources

•describe their own organizational position in accordance with the provisions of the contract and the civil and criminal liability

• participate in the risk management

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Conoscenza e comprensione di:

  • modelli organizzativi aziendali;
  • elementi di diritto amministrativo e del lavoro;
  • gestione economica-finanziaria delle aziende sanitarie;
  • modelli di organizzazione dei servizi infermieristici/ostetrici comprensivi di attenzione alla persona, al risultato, alla complessità del sistema, alla responsabilizzazione, ai processi di lavoro, ai percorsi assistenziali;
  • caratteristiche che connotano il contratto di lavoro del comparto;
  • diritti, vincoli e doveri del dipendente;

Capacità di:

  • progettare ed intervenire operativamente in ordine a problemi organizzativi complessi ed attuare modelli di organizzazione dei servizi infermieristici/ostetrici;
  • partecipare alla realizzazione di un processo di programmazione e controllo delle attività assistenziali e dei servizi infermieristici/ostetrici;
  • partecipare alla gestione di rischi clinici;
  • utilizzare gli strumenti di rilevazione dei rischi clinici;
  • individuare le modalità di acquisizione delle risorse umane;
  • qualificare le caratteristiche e le responsabilità delle singole posizioni di lavoro;
  • condurre riunioni, gruppi di lavoro e team;
  • gestirne i conflitti;
  • discutere i modelli gestionali e di governo delle organizzazioni al fine di individuare e proporre soluzioni di miglioramento;
  • discutere i modelli organizzativi assistenziali per applicare quello più idoneo al contesto ed agli obiettivi prefissati per gli ambiti di competenza infermieristica/ostetrica;
  • individuare gli aspetti economici di una organizzazione sanitaria - dalle fonti di finanziamento alla gestione diretta delle risorse - e valutare l’impatto sul bilancio aziendale delle scelte operative, nell'ambito delle competenze professionali
  • discutere le conseguenze economico-organizzative delle scelte gestionali;
  • discutere le modalità di acquisizione e di valutazione delle risorse umane;
  • discutere le modalità di identificazione, valutazione e gestione dei rischi clinici;
  • sviluppare capacità di comunicazione e collaborazione con le altre figure professionali nel rispetto delle specifiche competenze.
  • riconoscere la necessità dell'apprendimento autonomo e avere la capacità di impegnarvisi;
  • aggiornare le proprie conoscenze al fine di realizzare la propria attività e delineare la propria posizione di lavoro coerentemente con l’evoluzione della normativa e delle conoscenze scientifiche;
  • aggiornare le proprie competenze;
Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

E’ presentato un caso aziendale e sono poste domande aperte e chiuse pertinenti i contenuti di programma dei moduli dell’insegnamento

Oggetto:

Programma

Il Corso, che rappresenta la logica prosecuzione dell’Insegnamento di Management I, si sviluppa secondo una sequenza logico-temporale che consta di 3 passaggi.

Parte focalizzando l’attenzione sulla azienda sanitaria pubblica e ne specifica le norme, le regole e le procedure tipiche della Pubblica Amministrazione che ne regolano il funzionamento argomentando in materia di:

  1. Principi che regolano il funzionamento della P.A. (Privacy, sicurezza, trasparenza..)
  2. Atti amministrativi
  3. Atti dell’azienda e loro gerarchia
  4. Norme e regole per l’acquisizione delle risorse umane e materiali
  5. Le strutture preposte alla acquisizione

Procede con le chiavi con cui è possibile leggere l’organizzazione interna alle aziende sanitarie, prestando particolare attenzione alla:

       Organizzazione dipartimentale

        Organizzazione distrettuale

In tale ambito un focus particolare viene realizzato ai:

Principi di organizzazione dell'assistenza ostetrica; modelli di organizzazione del Percorso Nascita basati su prove di efficacia; il modello di assistenza alla gravidanza fisiologica proposto dall'ISS, l'implementazione nel SSR del Piemonte

Continua con i due principali sistemi direzionali di cui si avvale l’azienda e precisamente

1. Il sistema di pianificazione e controllo trattando i seguenti argomenti:

  • La pianificazione strategica: logiche, contenuti, fasi e strumenti della pianificazione strategica
  • Il controllo di gestione: logiche, contenuti, fasi e strumenti
  • I flussi economici delle aziende sanitarie: il bilancio
  • La contabilità analitica nelle aziende sanitarie
  • Il budgeting: significato, finalità, fasi di elaborazione e sua negoziazione
  • Il controllo dei centri di responsabilità e gli indicatori di performance
  • Il controllo di gestione per attività e processi
  • Il reporting

2. Il sistema di gestione delle risorse umane affrontando le relative tematiche secondo il seguente percorso logico:

  • Partendo dalla considerazione che una delle principali attività della gestione delle risorse umane è quella relativa alla loro acquisizione si affrontano i seguenti argomenti:
  1. La normativa in materia di lavoro
  2. Il CCNL
  3. La contrattazione aziendale
  4. L’orario di lavoro e gli straordinari
  5. Il rapporto di lavoro: tempo pieno e tempo parziale
  6. La mobilità aziendale delle risorse umane
  7. Le modalità di acquisizione delle risorse umane
  • Alla luce del fatto che le risorse umane, una volta acquisite, ricoprono una posizione di lavoro che comporta lo svolgimento di attività e l’assunzione di responsabilità all’interno dell’Azienda Sanitaria si trattano le seguenti tematiche:
  1. La programmazione e l’organizzazione del personale, definendo criteri per l’allocazione delle risorse umane, criteri per la progettazione e la gestione dell’orario di lavoro
  2. Le norme disciplinari
  3. Le responsabilità civili e penali

 

  • Oltre alla acquisizione, il sistema di gestione delle risorse umane si articola nelle attività di sviluppo e valutazione. In tale ambito si discute in materia di:
  1. Lo sviluppo delle risorse
  2. La valutazione del personale
  • Poiché la gestione delle risorse umane oltre che nell’accezione più ampia di insieme di attività che mirano ad assicurare l’acquisizione nella quantità e qualità necessaria, a provvedere alla formazione ed aggiornamento a definire le modalità di valutazione, deve essere intesa anche nell’accezione più ristretta di guida e governo degli operatori con cui si svolge l’attività lavorativa, si introducono alcuni strumenti fondamentali:
  1. Il processo di delega
  2. La gestione delle riunioni
  3. la gestione dei conflitti
  4. la negoziazione

3. Il corso termina focalizzando l’attenzione sulla gestione del rischio affrontando i seguenti contenuti:

  • La gestione del rischio: caratteristiche e principi
  • Le fasi in cui si realizza la gestione del rischio
  • I principali strumenti
  • La funzione e l’organizzazione di un sistema di risk management in sanità

The course, which represents the Management I continuation, develops according to a logical-temporal sequence that consists of four steps.

 The first focuses on public health and shall specify the rules, regulations and procedures typical of the Public Administration arguing that govern its operation in relation to:

  • Rules governing P.A. (Privacy, security, transparency ..)
  • Italian regulation of the public administration
  • Administrative decisions and proceedings
  •  Rules for the acquisition of human and material resources

The second is the organization:

  • Department organization
  • District organization
  • about principles of organization of obstetric care; models of organization of Birth Path based on evidence of effectiveness;

The third proceeds with the two main directional systems namely

 

1. The planning system and management control:

  • Business Planning and Management Control System
  • The cost accounting in health care organizations
  • Budgeting: meaning, purpose, stages of development and its negotiation
  • Management control by activity and process
  • The reporting

 

2. The system of human resources management:

  • The legislation relating to employment
  • The CCNL (Collective Labor Contract) and company bargaining
  • The mobility
  • Employees, consultants and freelancers
  • Working hours and overtime
  • The employment relationship: full-time and part-time
  • The disciplinary rules
  • The civil and criminal liability
  • The human resource development
  • The human resource evaluation
  • The process of delegation
  • Meetings management
  • Conflict management
  • Negotiating

 

 The course ends by focusing on risk management by addressing the following contents:

  • Risk management: features and principles
  • Tools and steps
  • The organization of a risk management system

 

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Materiale didattico in forma di slide

Articoli forniti dai docenti

Testi:

  • Donna G, Nieddu S, Bianco M. Management Sanitario. Centro scientifico editore. 2001
  • Decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 502
  • Decreto legislativo 19 giugno 1999 n. 229
  • Legge 12 maggio 1999 n. 133
  • Decreto legislativo 18 febbraio 2000 n. 56
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 15 maggio /2004
  • Delibera Giunta Regionale 30 dicembre 2002 28-8148
  • Brusa L. Dentro l'azienda. Milano: Giuffrè. 2004.
  • Iacci P, Soro G. Psicologia, lavoro ed organizzazione. Torino: Tirrenia Stampatori. 1999
  • Soro G, Cilia L. Un nuovo management strategico per il terzo millennio. Risorsa Uomo. 2004 X, 1/04
  • Barisone M, La presenza professionale nell'organizzazione dei servizi sanitari: elementi di motivazione, leadership, clima e comunicazione, in corso di stampa.
  • Siniscalchi V. Antropologia culturale: un'introduzione per le professioni socio-sanitarie. Roma: Carocci. 2001
  • Good B.J. Narrare la malattia: lo sguardo antropologico sul rapporto medico-paziente. Milano: Ed.di Comunità. 1999
  • Donghi P. a cura: Il sapere della guarigione. Roma-Bari: Laterza. 1996
  • Nathan T. Non siamo soli al mondo. Torino: Bollati Boringhieri. 2003
  • Coppo P., Tra psiche e culture: elementi di etnopsichiatria. Torino: Bollati Boringhieri. 2003
  • Lavalle T. Dirigere le risorse umane. Il settore infermieristico. Carocci e Faber. 2003
  • Auteri E. Management delle Risorse Umane. Fondamenti professionali. Guerrini e Associati.2004
  • Federazione Nazionale dei Collegi delle Ostetriche, Guida all’esercizio della professione di ostetrico/a. Edizioni Medico Scientifiche. Torino: 2002
  • Calamandre C, Orlandi O. La dirigenza infermieristica: manuale per la formazione dell’infermiere con funzioni manageriali Milano: Edizioni Mc Graw-Hill, Seconda edizione. 2002

 



Oggetto:

Moduli didattici

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 14/05/2015 16:55
Non cliccare qui!